Q10, editor di testo pratico e semplice

Q10, nome piccolo, programma piccolo (e portatile), ma le dimensioni non sempre contano, visto che si tratta di un grande, largo e comodo (ma semplice) editor di testo a tutto schermo.

Una volta lanciato il programma, disponibile in italiano e in doppia versione con installazione e non, Q10 mostra una pagina bianca a tutto schermo. Nessuna interfaccia, nessun fronzolo, “focalizzandosi sulla scrittura” come dice l’autore del programma.

In effetti, può sembrare strano ma non lo è, avere a disposizione l’intero schermo aiuta. Trasforma il Pc in una macchina da scrivere, praticamente, senza bordi, senza finestre, senza menu visibili, senza nulla da cliccare…

Comandi ed opzioni sono disponibili tramite scorciatoie da tastiera, e premendo F1 si può visualizzare un elegante aiuto in italiano che mostra tutte le funzioni del programma. Non sono molte, ma per aprire e leggere, scrivere e modificare e dedicarsi alla scrittura nel senso più puro e semplice del termine sono più che sufficienti.

Colori, dimensione e tipo di caratteri sono modificabili, si possono recuperare i documenti recentemente redatti o aperti dal programma, configurare allarmi, controllare e conteggiare in molti modi il numero di parole, caratteri, paragrafi etc etc.

Splendida la funzione di salvataggio automatico alla fine di ogni paragrafo (oppure banalmente ogni tot minuti, come in tanti editor di testo) e stupiranno le piccole personalizzazioni ed opzioni possibili nella finestra Impostazioni, che spunta alla pressione dei tasti CTRL+P.

Gratuito, in italiano, scritto da un programmatore spagnolo simpatico che ricorda che Q10 non pulisce la cucina, non porta a spasso il cane e non fa ottimi caffè. Ma è un eccellente editor di testo con un evoluto sistema di conteggi multipli del testo (può persino mostrare la percentuale di “lavoro” fatta, in base a parametri configurabili!), correzione automatica configurabile ed una essenzialità e semplicità che non lascia indifferenti.

Dulcis in fundo: trasformare un portatile da 2000 euro in una macchina da scrivere? Ma scherziamo? Certo! Di default il programma “suona” i rumori tipici di una macchina da scrivere. Si possono disabilitare nelle impostazioni, ma è difficile resistergli.. tip tip ed il ritorno del carrello!

Il tutto in un piccolo EXE trasportabile anche su chiavette USB, che funziona su qualsiasi Windows giovane e anziano.

fonte: punto-informatico

:: SCARICA IL PROGRAMMA ::

CONDIVIDI
ARTICOLI CORRELATI
Lascia un commento

Captcha - risolvi l\'operazione per inviare il commento * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.