Twitter hackerato e defacciato dall’ Iranian Cyber Army

hacked

La nota piattaforma di micro blogging è stata defacciata e hackerata verso le 22 ora americana da un fantomatico gruppo hacker che si definisce ‘Iranian Cyber Army’.

L’immagine posta sulla homepage di Twitter mostra una bandiera con la scritta in arabo “Yassin the feast of peace”, sopra di essa invece compare la scritta ‘Hezbollah is victorious’.

Questo è il testo completo del messaggio lasciato dal gruppo hacker:

Iranian Cyber Army
THIS SITE HAS BEEN HACKED BY IRANIAN CYBER ARMY

iRANiAN.CYBER.ARMY@GMAIL.COM

U.S.A. Think They Controlling And Managing Internet By Their Access, But THey Don’t, We Control And Manage Internet By Our Power, So Do Not Try To Stimulation Iranian Peoples To….

NOW WHICH COUNTRY IN EMBARGO LIST? IRAN? USA?
WE PUSH THEM IN EMBARGO LIST
Take Care.

Ecco lo screenshot della pagina defacciata

hacked-tw

Dalle notizie sparse nei blog in rete e dai tweet stessi pare che durante la notte (in italia) sia stato addirittura compromesso il record DNS che puntava a Twitter redirigendo quindi il traffico su altro dominio. Nonostante questo attacco le API di twitter continuavano a funzionare in modo corretto

Questo è lo screenshot di cosa mostrava google alla ricerca della parola Twitter

google-twitter

Come vedete il titolo della pagina mostra chiaramente la dicitura ‘This Web Site Has Been Hacked By Iranian Cyber Army” e sotto in lingua farsi la scritta
“In nome di Dio, come iraniano questa è la reazione alle interferenze di Twitter negli affari interni del mio paese”

E’ evidente una chiara vendetta sui recenti avvenimenti liberticidi in Iran nei queli Twitter è stato uno dei pochi media che ha permesso il passaggio di qualche notizia verso l’esterno dell’Iran

Al momento comunque la situazione pare tornata normale… ma potete seguire gli sviluppi direttamente su Twitter qui e qui

CONDIVIDI
ARTICOLI CORRELATI
1 commento a “Twitter hackerato e defacciato dall’ Iranian Cyber Army”

Finalmente t’hanno beccato!
^___^

Inviato da andrea il 18 dicembre 2009 alle 10:28
Lascia un commento

Captcha - risolvi l\'operazione per inviare il commento * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.