Convertire font online con FreeFontConverter

La gestione dei font per coloro che lavorano in campo grafico spesso richiede programmi appositi.

Inoltre ogni sistema operativo gestisce in modo differenti i caratteri e la copia da un sistema all’altro spesso non è possibile proprio per l’incompatibilità dei formati.

Esistono vari programmi che convertono il formato dei font, ma oggi vi voglio segnalare un ottimo servizio gratuito che permette la conversione direttamente online senza il bisogno di dover installare nulla.

Il servizio si chiama FreeFontConverter, e essendo online, è ovviamente indipendente dal sistema operativo che usate.

In input il servizio accetta i seguenti formati: pfa, pfb, pt3, sfd, ttf, otf, otb, t42, cef, cff, gsf, ttc, svg, ik, mf, dfont, bin, suit e bdf.

Possiamo convertire i nostri font nei seguenti formati:

ttf (TrueType)
otf (OpenType)
svg (Scalable Vector Graphics)
pfa (PostScript)
pfb (PostScript type 1)
bin (Mac PostScript (pfb) resource in a Mac binary wrapper)
mm.pfa (PostScript)
mm.pfb (PostScript type 1)
pt3 (PostScript type 3)
ps (PostScript type 0)
t42 (PostScript type 42)
cid.t42 (type 42 cid font)
cid (non-otf cid font)
cff (bare cff font)
cid.cff (bare cff cid-keyed font)
sym.ttf (TrueType file with a symbol (custom) encoding)
ttf.bin (Mac TrueType resource in a Mac binary wrapper)
dfont (Mac TrueType resource in a dfont file)
otf.dfont (Mac OpenType resource in a dfont file)

Come vedete sono praticamente tutti i formati disponibili oggi in rete.

Per la conversione basta premere il pulsante “scegli file” e uplodare il font che vogliamo convertire.
Selezionare ora il formato desiderato e cliccare su ‘convert’ .
Dopo qualche secondo vi verrà chiesto dove salvare il font appena convertito.
Il gioco è fatto… ora basta installare il font nel vostro sistema operativo e usarlo.

Trovate  FreeFontConverter qui

CONDIVIDI
ARTICOLI CORRELATI
Lascia un commento

Captcha - risolvi l\'operazione per inviare il commento * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.