Criptare un testo con Scrambled Egg

Esistono in rete tantissimi tools di crittografia, dai più semplici ai più complessi, che permettono di nascondere ad occhi indiscreti testi che non vogliamo far leggere al primo capitato.

Scrambled Egg è un applicazione Open Source per Windows e Linux che offre un metodo davvero semplice per criptare e decriptare un qualsiasi messaggio.

Dopo aver installato il programma vi troverete davanti ad un’interfaccia divisa in due: sulla sinistra l’Encrypt Mode e sulla destra il Decrypt Mode.

A sinistra quindi avrete il messaggio originale e sulla destra troverete subito lo stesso messaggio criptato. E’ possibile sia scrivere direttamente il testo oppure incollarlo all’interno della finestra. Lo stesso verrà criptato al volo.

In alto nella finestra trovate vari algoritmi di criptazione: AES, Base64 Codec, Blowfish o DES3. E’ possibile per aumentare la sicurezza inserire anche una password selezionando il relativo campo (Pwd).

Una volta criptato il testo potrete inviarlo via mail, incollarlo in un qualsiasi documento di testo oppure usare il tasto Export per nascondere il testo criptato all’interno di una innocua PNG che potrete a sua volta inviare o pubblicare su una qualsiasi pagina web.

Ovviamente per decifrare il messaggio dovrete fare il percorso inverso e, nel caso il messaggio fosse protetto da password, inserirla.

Ecco come appare questo post criptato con Scrambled Egg

Ed ecco invece lo stesso testo nascosto all’interno di una PNG

Se volete provare scaricate l’immagine e importatela nel programma. La password è passworddiprova

Se tutto è fatto a dovere dovreste vedere il testo di questo post.

Se volete provare il programma il sito è questo

CONDIVIDI
ARTICOLI CORRELATI
1 commento a “Criptare un testo con Scrambled Egg”

Molto meglio utilizzare un tool online…
http://www.gardensec.com
Questo sito cripta i vostri testi (e se volete anche i vostri file, attraverso un’altra app) completamente online attraverso l’AES (usato dal governo degli Stati Uniti).

Inviato da Fabio il 7 ottobre 2012 alle 12:11
Lascia un commento

Captcha - risolvi l\'operazione per inviare il commento * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.