UPDATE: ripropongo un post del 28 gennaio 2008 poichè da poco è uscita la versione per Macintosh.

CrossLoop semplifica la collaborazione sicura con amici ubicati in luoghi diversi e attraverso ambienti di rete differenti. CrossLoop permette di visualizzare lo schermo e controllare il mouse e la tastiera su un computer remoto. È come se lavoraste uno accanto all’altro sullo stesso PC.

Si tratta di un software diverso da prodotti come LogMeIn o PCAnywhere. Mentre questi ultimi possono essere impiegati per gestire qualsiasi sistema senza la presenza di una persona, di fronte allo schermo del personal computer remoto, CrossLoop necessita della collaborazione di un utente.

Il software può essere quindi utilizzato per fornire rapidamente del supporto tecnico a distanza: il suo funzionamento è infatti molto semplice.
L’utente del sistema remoto, infatti, provvede ad avviare CrossLoop e genera una chiave numerica composta da 12 cifre che dovrà poi essere trasmessa via e-mail, tramite software di messaggistica istantanea od attraverso qualunque altro canale di comunicazione.

A questo punto, chi fornisce supporto a distanza deve semplicemente inserire il codice sulla copia di CrossLoop eseguita in locale.
Non deve essere indicato alcun indirizzo IP: al codice numerico viene infatti automaticamente abbinato, attraverso i server di CrossLoop, l’indirizzo IP associato al sistema di destinazione.
Per permettere il controllo da remoto del desktop, dopo l’avvio di CrossLoop, è necessario cliccare sulla scheda Condivisione quindi premere il pusante Connetti.

Chi deve fornire il supporto remoto, deve invece far riferimento alla scheda Accesso e digitare il codice numerico corrispondente al sistema di destinazione.

CrossLoop supporta connessioni cifrate a 128 bit con l’algoritmo Blowfish e consente lo scambio di file tra i due personal computer attraverso una comoda funzionalità accessibile dall’interfaccia.

CrossLoop, inoltre, può essere utilizzato su qualunque versione di Windows (Vista compreso), dalla versione 98 in poi e sui sistemi Macintosh

:: SCARICA IL PROGRAMMA ::

10 Commenti

  1. …ma qualcuno conosce un prodotto free che non necessita di installazione da parte dell’utente ma magari solo l’accettazione dell’esecuzione di un controllo activex da una pagina web e che permette di prendere il desktop remoto?
    lo chiedo perche’ l’utente spesso e’ utonto e dirgli vai qui scarica questo installalo avvialo diventa un bagno di sangue…

  2. E’ vero e proprio gravissimo hackeraggio: come il mulo, bittorent, skype, hamachi, logmein, teamviewer, vnc con un server di appoggio e pure, da relativamente poco, il desktop remoto con server di relay XD.

    A parte l’ironia, non conoscevo crossloop, grazie per il post

  3. beh, da la possibilità di accedere superando i fairuoll: se non è una strada verso l’hakeraggio questa…

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.