Il mondo informatico ha sempre visto Microsoft come il male assoluto: la compagnia che vuole avere tutto e che è causa di tutti i maggiori mali ‘informatici’ degli ultimi anni.

Ma siamo proprio sicuri che sia la sola multinazionale da temere?

Avete mai pensato a Google in ottica negativa?
Il motto della compagnia è sempre stato ‘Don’t be evil’ che sta a significare l’intento dell’azienda di non usare i dati raccolti per scopi malevoli, e comunque mantenere un codice di condotta leale e “dalla parte dei buoni”.

Ma siamo proprio sicuri che questo avvenga?
Vi siete mai soffermati sull’enorme mole di dati che Google ogni giorno raccoglie?
E vi siete mai chiesti come Google stessa influenza la vostra navigazione?

Una trasmissione Australiana, Hungry Beast, si è posta queste domande e ha realizzato questo video.
Forse il punto di vista è troppo critico ma di sicuro i dati qui espressi fanno riflettere.

La prossima volta che penserete a Google forse la penserete in modo leggermente differente :)

3 Commenti

  1. Beh…anche io uso molto Google Docs…d’altronde se certi servizi nessuno te li passa davvero gratis.

  2. O.O mi ha terrorizato tutto questo .. io che ho tutto di Google sul mio PC .. in effetti ci pensavo ogni tanto .. xD

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.