Il browser più veloce è Chrome. Ma anche quello che consuma più memoria

La guerra dei browser continua e tutti i contendenti corrono sempre più velocemente verso nuove versioni.

Ormai è abbastanza chiaro che Chrome sta conquistando il primo posto come browser più utilizzato dagli utenti della Rete.

Le caratteristiche che hanno dato il successo al browser di Google sono sicuramente la velocità e la leggerezza del browser che risponde più velocemente degli altri ai comandi dell’utente.

Ma siamo davvero sicuri che Chrome sia il browser più leggero?

Per verificare l’occupazione della RAM dei diversi browser procediamo in questo modo.

Apriamo i seguenti browers: Chrome, Internet Explorer, Firefox e Safari (mi spiace Opera non l’ho installato)

Tutti i browser devono essere avviati senza plugin e add-on aggiuntivi.

Carichiamo su tutti i browser le stesse pagine web in diversi tab.

A questo punto andiamo su Chrome e in un nuovo tab scriviamo chrome://memory-redirect nella barra degli indirizzi

Vi verrà mostrata l’occupazione di RAM di ogni browser è qui forse ci accorgeremo di una piccola sorpresa

Google Chrome sembra essere il browser che consuma più memoria di tutti!

Il più risparmioso invece sembra essere Safari

Ovviamente questi dati non sono precisi e non sono affatto indicativi della velocità dei singoli browser.
Ma a mio avviso il dato importante  che esce fuori è che un browser veloce non vuol dire per forza un browser leggero.

Provate anche voi se volete e vedete i risultati.

Io nel mio test ho usato i browser che vedete in tabella e ho aperto le seguenti pagine: www.mambro.it | www.google.it | www.youtube.com | www.repubblica.it

Testato su Windows 7  Professional 32Bit su una macchina Intel Core 2 Duo E8400 3GHz con 4Gb di ram.

Se volete condividere i vostri risultati fatelo pure nei commenti

CONDIVIDI
ARTICOLI CORRELATI
4 commenti a “Il browser più veloce è Chrome. Ma anche quello che consuma più memoria”

Ho ripetuto 3 volte il test, con Opera al posto di Safari, in effetti Chrome e Firefox sono sopra i 100 mega di consumo RAM, poi Opera con 50 mega e infine IE9 poco meno, 45mega.
La stranezza è che Chrome e Safari usano lo stesso motore WebKit, eppure il consumo è moolto diverso…

Inviato da rico il 22 giugno 2012 alle 05:32

E risaputo che Google, per rendere più veloce i suoi prodotti fa uso della funzione di precaricamento e indicizzazione dei contenuti delle pagine consecutive o collegate alla prima pagina del sito richiamato! Ultimamente poi, appaiono sempre più spesso degli avvisi sull’occupazione di memoria che fanno pensare che qualcosa non sta andando proprio come si vorrebbe.

Inviato da Giuseppe il 3 luglio 2012 alle 14:59

Confermo: Chrome beve molta più RAM di Firefox. Tuttavia nell’apertura delle pagine è un razzo.
A questo punto si deve vedere se utilizziamo ram per altre app e quanta ne abbiamo in totale a disposizione…
Grazie per l’articolo.

Inviato da Paolo il 19 ottobre 2012 alle 13:26

Ho fatto un po’ di prove su un netbook: opera leggero veloce ma instabile. Chrome basso consumo di cpu ma alto consumo di ram, più alto di opera, instabile tanto quanto opera. Firefox stabile, basso utilizzo cpu ma esagerato uso di ram. Ie9 il più stabile di tutti, consumo era più basso di tutti, utilizzo cpu più alto di tutti e più lento nel caricare le pagine. Per il netbook dove ho poca ram ho scelto ie9, per le altre macchine più serie Firefox

Inviato da diego il 3 gennaio 2014 alle 08:18
Lascia un commento

Captcha - risolvi l\'operazione per inviare il commento * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.