Il Mulo sotto attacco, come difendersi?

(fonte Punto Informatico | baytsp.com)

eDonkey e BitTorrent nel mirino di un nuovo software di BayTSP che parrebbe in grado di tracciare il primo utente che pone in condivisione un certo file e, a seguire, tutti gli altri. Ma funzionerà davvero?

La società californiana di tecnologie di tracking BayTSP ha annunciato in questi giorni la nascita di quello che qualcuno ha già definito “il killer del Mulo”, incarnazione informatica dei sogni proibiti di certe multinazionali dell’intrattenimento.

FirstSource viene descritto dall’azienda come il primo software capace di offrire un sistema automatico di rintracciamento e individuazione del primo utente che pone in condivisione file sulle reti di eDonkey o tramite BitTorrent. Se verrà confermata sul campo, questa capacità da sola potrebbe rivelarsi di estremo interesse per l’industria dei contenuti, cinema e musica in testa, da lungo tempo impegnata nel dare la caccia agli utenti dei sistemi di sharing.

Ma non è tutto qui. Stando a BayTSP, infatti, “identificare i primi ad aver condiviso materiali illegali permette alle imprese di rintracciare tutti i successivi utenti che hanno scaricato o hanno condiviso un determinato file”.

La softwarehouse, che da molto collabora con le major per tenere gli utenti P2P sotto controllo, sostiene che i primi test svolti con FirstSource indicano come sia possibile rintracciare anche molte migliaia di copie di un film, ad esempio, arrivando al primo file posto in condivisione e successivamente scaricato e condiviso dagli altri utenti.

Solo il solito terrorismo informativo o qualcosa di più serio?
La rete comunque si è già data da fare…. DATE UN’ OCCHIATA QUI

CONDIVIDI
ARTICOLI CORRELATI
Lascia un commento

Captcha - risolvi l\'operazione per inviare il commento * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.