OneSwarm: il peer 2 peer sicuro e criptato

oneswarm

Di norma usare applicazioni peer to peer come ad esempio BitTorrent o Gnutella implica l’esporsi ad occhi indiscreti.
Infatti è quasi banale ricavare l’indirizzo Ip di chi condivide e chi scarica un determinato file in questo tipo di reti p2p.

OneSwarm nasce proprio per rimediare a questo ‘spiacevole inconveniente’.
L’applicativo è opera di un gruppo di laureandi in informatica dell’università di Washington che ha posto come principio fondamentale la riservatezza e l’anonimità per lo scambio di files in rete.

OneSwarm è basato sul protocollo BitTorrent, ed è infatti a tutti gli effetti anche un client compatibile, ma comprende numerose migliorie atte proprio a migliorare il livello di riservatezza e di sicurezza.

I trasferimenti dei files avvengono sotto protocollo SSH sfruttando i concetti di multi-path e multi-source per impedire di individuare il nodo da cui parte il trasferimento e anche quello a cui arriva.

Questa sicurezza è pero garantita solo a chi usa lo sharing dei files con OneSwarm. Usando infatti il programma come semplice client BitTorrent si perdono le caratteristiche di sicurezza sopra elencate.

Tutto il programma è web-based, quindi si utilizza con un normale browser (IE non è del tutto compatibile), ed è possibile avere una preview in tempo reale dei files che si stanno scaricando.

Vi rimando comunque al sito dove sono presenti degli utili screencast che spiegano molto bene il funzionamento di OneSwarm.
Il programma è multipiattaforma ed è disponibile per Windows, Mac e Linux

:: SCARICA IL PROGRAMMA ::

CONDIVIDI
ARTICOLI CORRELATI
Lascia un commento

Captcha - risolvi l\'operazione per inviare il commento * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.