Primi buchi su MacOSX

Mac OS X soffre di due vulnerabilità di sicurezza che, se sfruttate insieme, possono dare l’opportunità ad un cracker di eseguire sulla macchina di un utente un file potenzialmente dannoso.

Un cracker potrebbe sfruttare le due falle per scaricare ed eseguire sul computer della vittima un file malevolo.

Gli esperti di sicurezza sostengono che la falla potrebbe essere utilizzata da un virus per diffondersi attraverso un URL inserito all’interno di una e-mail HTML. In alternativa, un aggressore potrebbe indurre l’utente a visitare una certa pagina Web e a cliccare su di un link malevolo.

Ieri la società che ha scoperto il buco ha innalzato il grado di rischio assegnato al problema portandolo a “estremamente critico”: secondo la società, infatti, “la vulnerabilità è davvero molto facile da sfruttare ed è già disponibile un largo numero di exploit”.

L’avviso di sicurezza

CONDIVIDI
ARTICOLI CORRELATI
Lascia un commento

Captcha - risolvi l\'operazione per inviare il commento * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.