realta

Da Wikipedia: (http://it.wikipedia.org/wiki/Realt%C3%A0_aumentata)

La realtà aumentata (dall’inglese augmented reality) è una particolare estensione della realtà virtuale. Consiste nel sovrapporre alla realtà percepita dal soggetto una realtà virtuale generata dal computer. La percezione del mondo dell’utilizzatore viene “aumentata” da oggetti virtuali che forniscono informazioni supplementari sull’ambiente reale.

Un esempio abbastanza noto di questo tipo di applicazioni è in campo militare, dove ad esempio al pilota che osserva il terreno vengono fornite informazioni digitali quali la classificazione dei mezzi militari presenti in amici/nemici attraverso dispositivi integrati nel casco o nell’abitacolo dell’aereo.

Leggo con qualche giorno di ritardo sul disinformatico questo nuovo ‘giochetto’ che poi tanto giochetto non è viste le sue possibili future applicazioni.
Come giustamente fa notare Paolo Attivissimo è più semplice provarla che spiegarla quindi passiamo al dunque.

Accedete a questa pagina della General Electrics e stampate questo disegno su una pagina normale.
Dopo aver stampato il foglio cliccate su uno dei due possibile esempi: Wind Turbine o Solar Energy.
Non appena vi appare la finestra di flash che vi chiedo il consenso della webcam date l’ok e piazzate il foglio precedentemente stampato davanti la webcam.
Ora divertitevi pure :)

Ecco alcuni video (il primo è di attivissimo)

Ecco alcuni siti dove è possibile giocare con questa nuova tecnlogia:

blog.papervision3d.org
boffswana.com
ge.ecomagination.com
toyota.co.uk

Buon divertimento

6 Commenti

  1. Non è la stesso tipo dei video, quello è sicuro, ma è sicuramente più a livello utente e più vicino a funzionalità e utilizzo, quello credo sia indubbio.

    Dal punto di vista dell’appeal quella dei video è sicuramente più accattivante, ma come utilizzo specifico non c’è n’è.

  2. I japponesi sono sempre un passo avanti a noi: è già in vendita un software corredato di una apposita palettina con un bersaglio simile ai quadrati concentrici bianco-neri usati nei filmati Mambrici, tramite i quali, com l’ausilio della webcam, si visualizza a schermo una “micro anime girl”, che interagisce con l’utente, se questo simula di toccarla, altro che il mostrino verde semiparalitico del filmato.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.