Ridurre il peso di un file spesso può sembrare una cosa inutile soprattutto che oggi le connessioni alla rete vanno sempre più veloci.
Basta pensare però ad un sito e al peso complessivo delle immagini che lo compongono.

Riducendo il peso delle immagini può rendere il sito più veloce del 10% rendendo il caricamento dello stesso più facile.
Quelli che sono attenti al posizionamento sui motori di ricerca sanno benissimo che la velocità di una pagina è un elemento importante nella valutazione e quindi nella posizione delle serp.

File Optimizer è un ottimo programma che si occupa di ridurre al minimo il peso dei file senza però perdere in qualità.

Non solo immagini, il programma infatti gestisce i seguenti formati:

AIR, APK, APNG APPX, CBZ, DOCX, GIF, GZ, EPUB, ICO, JAR, JPEG, MNG, MPP, PNG, PPTX, PDF, PUB, SWF, TIF, VSD, XAP, XLSX, e anche ZIP

Utilizzare il programma è davvero semplice.

Trascinate i files o le intere cartelle all’interno dello stesso e una volta pronti cliccate col pulsante destro e selezionate Optimize

Il programma utilizza vari programmi per l’ottimizzazione come Ghostscript, PNG Optimizer e Mp3 Packer.

La riduzione dei file avviene in batch (sequenza) fino al raggiungimento dell’ultimo file.

I risultati ottenuti variano: su alcuni PDF si arriva ad una riduzione fino al 98%!! Sulle jpg il guadagno è minore ma se consideriamo immense cartelle di foto alla fine il guadagno anche qui non è male.

IMPORTANTE: il programma sovrascrive i file nella loro posizione!!
Quindi prima di utilizzarlo su files o directory createne una copia

Ecco il risultato su una cartella con 24 immagini jpg a 10Mpixel di definizione (PRIMA – DOPO)

Guardate invece cosa riesce a fare su un file PDF

Si passa da 756Kb a soli 97Kb senza perdere nulla.
Impressionante no?

Il programma non necessita di installazione.
Se volete provarlo andate qui

1 commento

  1. provato su un pdf che mi rompeva le palle, passato dal 6,50 a 1,50 mb mantenedo qualita’ ottima

    buona segnalazione, assolutamente consigliato.

    (eccellenti soprattutto la colazione sulla veranda virtuale e le tagliatelle con hardisk al lardo di colonnata)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.