ATTENZIONE: l’articolo contiene spoiler quindi chi non ha visto l’ultima puntata non legga il resto dell’articolo.

Dopo 6 anni è arrivato il momento che tutti gli appassionati di Lost aspettavano o temevano: la fine.

Non starò qui a commentare e a esprimere la mia opinione sulla fine scelta dagli autori ma vorrei condividere alcune domande poste su CrunchGear che risultano ancora senza risposta.

Ovviamente non tutte le domande forse meritano davvero una risposta ma a mio avviso alcune sono fondamentali al senso generale della serie

1. perchè l’isola si sposta?
2. chi ha creato l’enorme statua con il piede a 4 dita?
3. perchè ha solo 4 dita?
4. perchè l’isola è un super magnete?
5. da dove vengono Jacob e il fumo nero (Smokey)?
6. chi ha riferito i segreti dell’isola a Jacob
7. come ha costruito l’enorme complesso la Dharma?
8. in che modo la Dharma ha studiato i segreti dell’isola?
9. come ha fatto Richard a lasciare l’isola?
10. perchè Smokey ha avuto bisogno del corpo di Locke con la moltitudine di cadaveri in giro per l’isola?
11. perchè l’isola guarisce solo alcuni e non tutti?
12. perchè le donne sull’isola non possono partorire figli?
13. perchè Smokey non può volare al di sopra delle recinzioni sonore?
14. come fa un anello di cenere a fermare Smokey?
15. perchè Smokey risparmia alcune persone?
16. che fina ha fatto Walt?
17. qual’è il significato dei numeri e che c’entrano con Jacob?

Avete qualche interpretazione?
Se avete visto la fine di Lost cosane  pensate?

Qualunque cosa pensiate su Lost e sul suo finale credo non possiate negare che è stato comunque un bel viaggio durato 6 anni… e chissà forse ci aspetta un film che svelerà tutti i segreti non ancora spiegati.

41 Commenti

  1. Più che domande mi sembrano cosa che avresti voluto vedere ma non sono comparse nel telefilm…alcune sono semplicemente piccolezze,domande che,se fossero tali,lo sarebbero per qualsiasi film…comunque proverò a rispondere:

    1. perchè l’isola si sposta?
    Tutte le domande di questo tipo hanno la risposta vaga nell’elettromagnetismo dell’isola che la rende particolare anche spazio-temporalmente…magari è poco…

    2. chi ha creato l’enorme statua con il piede a 4 dita?
    Da varii indizi (tra cui la statua stessa) si intuisce che sull’isola,un tempo situata nel mediterraneo,si insediarono diverse civiltà,tra cui certamente gli egizi e forse i sumeri ancora prima (ci sono incisioni cuneiformi nella grotta della luce)…certo,non è una risposta detta da un personaggio,ma almeno ci sono indizi.

    3. perchè ha solo 4 dita?
    Taweret è la divinità raffigurata,la dea egizia della fertilità,è un ippopotamo femmina…forse non c’è vera risposta,forse se Sayid non lo notava nella 2a stagione a nessuno sarebbe saltato in mente questa osservazione

    4. perchè l’isola è un super magnete?
    Per costruirci una storia interessante!!!…è come chiedere:”come mai i jedi hanno poteri?” è così e basta.

    5. da dove vengono Jacob e il fumo nero (Smokey)?
    Ma…l’hai mai vista la puntata 6×15???

    6. chi ha riferito i segreti dell’isola a Jacob
    Dipende da cosa intendi? (comunque anche qui la 6×15 non farebbe male)

    7. come ha costruito l’enorme complesso la Dharma?
    …Dai davvero non hai mai visto un candiere edile?…

    8. in che modo la Dharma ha studiato i segreti dell’isola?
    Con degli esperimenti di vario tipo nelle diverse stazioni:nell’orchidea lo spazio-tempo,il cigno l’elettromagnetismo,il lampione gli spostamenti dell’isola

    9. come ha fatto Richard a lasciare l’isola?
    Dopo il ’92 col sottomarino Dharma,prima è vero,non si è mai scoperto…gli altri però disponevano forse di altre imbarcazioni,come quella data a Michel.

    10. perchè Smokey ha avuto bisogno del corpo di Locke con la moltitudine di cadaveri in giro per l’isola?
    Con Locke poteva ingannare al meglio Ben per il suo scopo,uccidere Jacob.Lo dice lui stesso a Sawyer nella 6×04

    11. perchè l’isola guarisce solo alcuni e non tutti?
    Inspiegato,forse l’unico idizio è dato dalla visione di Ben su questo fatto:quando servi all’isola non puoi morire dopo,rischi ad ogni mossa.

    12. perchè le donne sull’isola non possono partorire figli?
    Inspiegato.

    13. perchè Smokey non può volare al di sopra delle recinzioni sonore?
    Non può volare,si può muovere rasoterra,”alzarsi” per scaraventare la gente in aria,ma non volare.Lo dice nel corpo di Locke.

    14. come fa un anello di cenere a fermare Smokey?
    Inspiegato,come inspiegato perchè Dogen desse potere alla cenere…

    15. perchè Smokey risparmia alcune persone?
    Perchè sono candidati e non può ucciderli.

    16. che fina ha fatto Walt?
    In che senso?…perchè si vede come Michel e Walt lasciano l’isola e come ritornano al mondo civile nella 4×08,lo spiega anche Michel nella 4×12,poi viene incontrato a Los Angeles da Locke nella 5×07,dove spiega che ha una vita normale e che non sa più dove è il padre (morto sulla nave),effettivamente Walt è un mistero irrisolto per alcuni motivi tipo:come mai compare a Locke nella fossa o cosa erano i suoi poteri (amplificati dall’isola)…

    17. qual’è il significato dei numeri e che c’entrano con Jacob?
    Avete qualche interpretazione?
    Ogni numero era associato ad una persona e candidato di Jacob che è arrivato sull’isola: Jack,Locke,Sayid,Hugo,Sawyer,Jin/Sun formano i numeri 4,8,15,16,23,42 Kate è il numero 13.Per quanto riguarda il Dharma se non considerate il LostExperience allora è irrisolto,se lo considerate i numeri sopracitati sono il risultato dei valori della fine del mondo e la dharma lavorava sull’isola allo scopo di modificare uno dei valori,sarebbe bastato a rimediare il calcolo:da notare il numero di Kate,il 13,non compare nell’equazione ed è lei ad uccidere L’uomo in nero dentro Locke,quindi si potrebbe dire che quel 13 ha annullato l’equazione.

    Se avete visto la fine di Lost cosane pensate?
    Personalmente è piaciuta,condivido anch’io l’idea che qualcosa è rimasto irrisolto,però lo trovato un bel finale emozionante e epico,per la parte riguardante l’alt-reality penso abbiano fatto bene a lasciare un pò di mistero in quanto si trattava di una cosa dopo la morte,interpretabile in svariati modi,dall’limbo pre-paradiso,a uno sviaggio mentale collettivo,al passaggio alla morte,o ancora ai poteri dell’isola ultraterreni.

  2. Purtroppo dalla terza stagione in poi una delle serire più belle e ben realizzate ha iniziato a perdere colpi. La sensazione è che avevano scritto le prime 2 serie e poi, visto l’enorme successo ed i tanti soldi che arrivavano dagli sponsor, hanno continuato ma senza più seguire quel filo logico e quella trama che nelle prime 2 stagioni sembrava perfetta. Potete trovare qualsiasi significato nel finale (commovente) ma purtroppo non ha nulla a che vedere con le puntate precedenti. Se è vero che tutto quello che è successo sull’isola è realmente accaduto, allora dovevano assolutamente dare più risposte e soprattutto risposte coerenti. Eliminare in 3 minuti Charles Widmore o uccidere il fumo nero (che tra l’altro Ben sembrava governare) non ha senso. Tutti gli interrogativi che avevano posto nelle prime 2 ottime stagioni dovevano essere chiariti in altrettante 2 pefette stagioni successive. E invece no. hanno messo sul piatto 100 e hanno spiegato 20 (tra l’altro non bene). Peccato, peccato, peccato.

  3. bhe dovete ammettere che se anche fosse che gli autori stupiti del successo han dovuto inserire misteri nei misteri per allungare il brodo, e facendo ciò si è perso un po il fil logico, ugualmente è un risultato quasi perfetto. Per assurdo possiam dire che solo l’ultima puntata non è perfetta ma nessuno di vuoi può negare che fino all’ultima non era attaccato allo schermo. Quindi i lo reputo un ottimo lavoro.

  4. Nella scena finale i rottami dell’aereo che si vedono hanno una striscia AZZURRA, mentre nell’aereo usato da lapidus & co. per fuggire dall’isola sono ROSSE!

    Quindi è stato tutto un “sogno”? Secondo me non avrebbe senso per i vari flashback e la vita “parallela” dell’ultima stagione; praticamente ci sono state 3 vite: passato (prima di prendere il volo 815), presente (sull’isola) e presente parallelo (cosa sarebbe successo se…), praticamente un sogno nel sogno.

    Rimango convinto che una serie tv con così tanti misteri e domande avrebbe dovuto avere un finale più degno: troppe cose non sono state spiegate! Va bene il pizzico di mistero nel finale, che a ognuno di noi fa venire in mente spiegazioni diverse, però lasciare irrisolte così tante questioni mi lascia molto perplesso

  5. Ciao a tutti
    il finale secondo me fa schifo, tutta l’ultima serie è assurda e senza senso, doveva essere la serie che chiariva e svelava tutto invece finisce dopo sei anni in un altro punto interrogativo, cioè che cosa è stato LOST? per me apparte le prime 3 serie tutto il resto è spazzatura, dalla quarta serie si perde quel poco filo logico che c’era, la seria dei viaggi nel tempo dell’isola è veramente stupida e inutile, molte puntate hanno solo allungato il brodo.
    Molto meglio la serie kyle xy che almeno aveva un seguito e non lasciava cose al caso, peccato che l’emittente ABC con un gesto ignobile ha pensato bene di interrompere a metà della terza serie(mai più vedro serie ABC). invece lost che ha me inizialmente è piaciuto tantissimo, è arrivato fino alla fine ma forse era meglio interromperlo o concluderlo prima almeno ci risparmiavano di vedere la serie dove tutti non sono quello che ci hanno fatto vedere in precedenza, vedi soyer prima truffatore poi poliziotto, perchè? Boooooo, lo sanno solo le menti contorte che lo hanno scritto. Il finale di lost non esiste perchè tutto quello che hanno girato e che abbiamo visto alla fine è stato un sogno o un viaggio in vite parallele come dice qualcuno, ma vi rendete conto? cosa c’è di bello in tutte questa assurdità?
    Bella la cosa che neanche gli autori hanno saputo rispondere a delle domande specifiche su scene girate ecc. non sapevano perchè e a cosa si riferissero personaggi topo mr eco, gli orsi polari ecc, la verità è che lost si è perso per strada.
    vi ricordate quando sono riusciti a lasciare l’isola? ecco che senso ha avuto poi il doverci ritornare? perchè? per morire? alla fine perchè lock dice a jack che jack non ha un figlio? nessuno lo sa. Lost si è rivelato un emerita merdata di serie. 6 anni di attesa per un ultima serie da schifo. vergogna.

  6. Spiego meglio alcuni punti. Secondo me i rottami non sono dell’aereo di Lapidus e tutti sono morti in momenti diversi, non nello schianto di nessuno dei due aerei. Io credo che jack muoia proprio dove si era svegliato nella prima serie , anche perchè mentre cammina si vede una scarpa appesa ad un albero e se non ricordo male Vincent c’era anche nella prima scena del primo episodio. Come hanno aperto hanno chiuso. In ogni caso le persone che si sono tanto amate si sono ritrovate e questo è bellissimo. Tutti sono morti anche Aaron, ma non da piccolo, potrebbe essere morto a novant’anni. Il fatto è che si trovano tutti come si erano conosciuti. Credo che la chiesa sia stata scelta come luogo di incontro perchè sul vetro della porta, dietro al padre di Jack, c’erano vari simboli di religioni diverse. I naufraghi NON sono morti nello schianto. Infatti Sun e Jin vedendo l’ecografia si ricordano anche della loro morte. Ben chiede perdono a Locke e Hugo dice a Ben di essere stato un grande secondo. Quindi tutto è avvenuto realmente. Desmond è stato il primo a ricordare e ha fatto in modo che si ritrovassero tutti. Jack non è stato l’ultimo a morire, ma è stato l’ultimo a ricordare. Questa è la mia interpretazione. La domanda che mi pongo io è su Aaron. Dicevano che avrebbe avuto un ruolo importante, forse perchè era riuscito a nascere sull’isola, poi boh. Chi era la donna che ha allevato Jacob? E la luce? Non so, ma credo che negli extra del cofanetto della sesta stagione, oltre al finale alternativo,ci saranno altre risposte.

  7. Io ho trovato il finale di lost semplicemente stupendo e l’ho interpretato in modo diverso.
    Secondo me tutto quello che è avvenuto sull’isola è reale. La vita parallela che vediamo, a mio parere, è una realtà illusoria di coloro che sono morti, ma lo hanno dimenticato. Nel momento in cui riaffiorano i ricordi nessuno si pone domande perchè in quel momento ognuno ricorda ed ha la consapevolezza della propria morte. Come dice il padre di jack non c’è un dove o un quando e alcuni possono essere morti a novant’anni prima o dopo jack. La morte di tanti l’avevamo vista. Mike non c’è perchè come lui stesso dice è condannato a vagare sull’isola per ciò che ha fatto.I rottami, secondo me, sono del primo aereo, non di quello di Lapidus, anche perchè jack se non sbaglio muore dove si era svegliato quando era caduto l’aereo.
    Come l’occhio nel primo episodio si era aperto, nell’ultimo si è chiuso. Ho pianto tantissimo.

  8. Mah, ragazzi. Io penso in realtà che gli ideaori di Lost non immaginassero l’iniziale successo. Questo li ha portati ad aggiungere mistero al mistero senza un filo logico. Per la conclusione non sapevano cosa dire, in quanto avevano nelle precedetni serie, messo tanta di quella carne al fuoco che farla convergere tutta in un finale coerente era praticamente impossibile. Hanno quinid partorito questa cosa, che hai voglia tu ad interpretare…obiettivamente: è ininterpretabile!!! Non ha alcun senso se inquadrata con tutto quello che è successo nel passato. Per me, finale orrendo per una serie che da un pò di tempo stava collassando su se stessa.

  9. allora io l ho vista cosi: basandosi anche sulle parole del padre di jack alla fine “con queste persone hai condiviso la parte piu importante della tua vita” jack è morto sull isola come fanno vedere ,quelli che se ne vanno con l aereo muoiono successivamente ,il loro aereo non per forza cade e ben desmond e hugo rimangono sull isola e come avevano detto cercano un modo per andarsene , ci riscono e poi dopo muoiono…la” relta parallela” è una sorta di paradiso creato mentalmente da loro per ritrovarsi in cui si hugo detta le regole…io l ho capita nel senso solo dopo che sono morti tutti si è creato questa realta…loro cmq sull isola erano tutti vivi e vegeti,prova ne è quando tipo jacob prova ad affogare richard dicendogli ” sei ancra convinto di essere morto?”

  10. Io non lo prendo come un finale solo metafisico/spirituale, ma semplicemente come la realizzazione di ciò che volevano: con l’esplosione della bomba, si è creata una realtà parallela (ricordate le parole di Juliet a Miles da morta: ha funzionato), dove una volta liberata l’isola da Lockesmoke, Hugo ha potuto cambiare le regole (Hugo :nessuno può lasciare l’isola, e Ben “quelle erano le regole di Jacob”), ed ha potuto lasciare l’isola e fare in modo con l’aiuto di Desmond (persona speciale, ok non è stato spiegato perchè), che tutti si ricordassero ciò che era successo (anche lo scambio di battute tra Hugo e Ben è molto significativo: sei stato un gran secondo; tu sei stato un grande primo, come un’autocelebrazione della riuscita del piano finale di incontro). I resti dell’aereo alla fine sono quelli del volo dove erano Lapidus e gli altri, che evidentemente non sono riusciti a lasciare l’isola e sono morti (con conseguente risveglio nella nuova realtà). Il padre di Jack è vivo perchè a Jacob serviva una motivazione per far salire Jack sull’aereo nella prima realtà(come per tutti gli altri, a lui è toccata la morte del padre, che non era uno stinco di santo) ma non nella nuova realtà, dove è Hugo colui che detta le regole. Ovviamente sono solo elucubrazioni di uno che inizia a sentirne già la mancanza.
    In soldoni: a me è piaciuto. Certo, con delle riserve per le molte cose non spiegate e perchè hanno allungato un prodotto da massimo 3 stagioni a 6. Ma l’ho amato come nessun altro, e solo in questi giorni mi rendo conto che mi mancherà di brutto!

  11. @pak : sisi mi piace, soprattutto per il fatto di citazioni di nomi , la dharma etc !! è anche vero che con la prospettiva “isola come redenzione ” perdono un po d’importanza i viaggi nel tempo e tutto ciò.. widmore, la potenza magnetica dell’isola e blabla.. ma poi.. che fine ha fatto eloise hopkins ?

  12. Aggiungerei anche: Come si spiega che la gente muore anche nella “realtà” alternativa?

  13. scusate, nel mio ultimo post…mi è partito un “?” dopo “fortissima”. Lo dico perchè potrebbe lasciare fraintendere il senso della frase.
    La tentazione di vedere tutto come parto dello stato alterato di coscienza di Jack è forte, davvero (senza punti di domanda…:-)

  14. @PaK:
    notevolissima la tua interpretazione, e inoltre molto convincente e credibile.
    @Silvio:
    la tentazione dell’ “è stata tutta una visione onirica di Jack, dovuta allo stato pre-morte”…è fortissima? All’inizio di tutto fu l’occhio di Jack che da chiuso passa ad essere aperto…l’ultima immagine, prima dei titoli di coda, è l’occhio di Jack che si chiude, questa volta per sempre.
    Mi ricorda tantissimo l’interpretazione data (da altri e che io sposo) al sorriso di De Niro in oppieria nel finale di C’era una volta in America (mio film preferito). Notevole, comunque.

  15. io non ho visto i titoli di coda onon capisco a cosa vi riferite…. io ho visto la puntata con sottotitoli e finisce con LOST e basta…. risp

  16. http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.scribd.com%2Ffull%2F31889226%3Faccess_key%3Dkey-131qs0x11593xb9olh6c&h=40c54

    a me piace anche questa versione :

    “io credo che l’interpretazione purgatorio-inferno non sia corretta. il fatto è che il progetto DHARMA ha una funzione fondamentale: è DHARMA appunto. nella filosofia induista il dharma è uno degli elementi che l’uomo deve considerare insieme all’ Artha e al Kama durante la sua vita, mantenendo tutto in EQUILIBRIO.
    Il Dharma è l’acquisizione dei meriti RELIGIOSI. l’Artha è il raggiungimento di RICCHEZZE e BENI. il Kama è AMORE E PIACERE SESSUALE.
    secondo l’induismo, l’uomo dovrebbe praticare Dharma, Artha e Kama in differenti periodi e in modo tale che si ARMONIZZINO e non vengano a CONFLITTO fra loro. la giovinezza e la maturità dell’uomo dovrebbero essere dedicate all’applicazione dell’Artha e del Kama, mentre la vecchiaia al Dharma al fine di raggiungere il Moksha, ovvero la LIBERAZIONE.
    il Dharma presuppone UBBIDIENZA alle norme delle sacre scritture: norme che consistono nell’obbligo di fare determinate cose come ad esempio l’adempimento dei sacrifici che NON TUTTI FANNO poichè non appartengono a QUESTO MONDO e non producono EFFETTI TANGIBILI, e nell’obbigo di farne altre come ad esempio non mangiare carne, cosa che invece FANNO TUTTI e che appartiene a questo mondo e produce effetti tangibili.
    Un uomo che pratica il Dharma, l’Artha e il Kama può godere della felicità in QUESTO E NELL’ALTRO MONDO. il BUONO compie quelle azioni per le quali non vi è paura per la CONSEGUENZA nel mondo dell’ALDILA’. ogni azione che porta alla pratica del Dharma, dell’Artha e del Kama deve essere SEMPRE COMPIUTA tranne se farlo CREA DANNO alle altre.

    ecco la spiegazione dell’isola: ciò che viene fatto in vita si sconta nell’aldilà. i flashback che vediamo sono la vita PRECEDENTE dei nostri personaggi, una vita di vario tipo: dissoluta per alcuni, criminale per altri, senza senso per altri ancora, in solitudine per altri….ecc…
    vivere questi tipi di vita con la BILANCIA “interiore” che pende sempre da una parte e non è mai in EQUILIBRIO (ecco perchè sull’isola si vede la bilancia con i sassi bianchi e neri, poiche azioni “positive” e “negative” devono rimanere in equilibrio, nessuna deve prevaricare l’altra) porta i protagonisti a non raggiungere l’ILLUMINAZIONE (rappresentata dalla luce sull’isola) e se la si vuole raggiungere PREMATURAMENTE (come ad esempio fa la Nemesi di Jacob) si è dannati in eterno. PRIMA è necessario PURIFICARSI attraverso un percorso, che l’isola ci mette davanti (“l’isola non ha finito con te” ), e che va percorso per giungere quindi alla REINCARNAZIONE in un’altra vita degna delle opere che si sono compiute in quella precedente.
    in poche parole lost potrebbe seguire una concezione induista della vita e non cristiana come siamo portati a credere noi occidentali: lost si articola quindi in tre momenti, narrati usando la tecnica flash-back flashforward: 1. vita ANTECEDENTE dei losties; 2. vita sull’ISOLA per la PURIFICAZIONE (attenzione, non è un purgatorio, ma una vera e propria SECONDA VITA atta al riscatto personale); 3. TERZA VITA nella realtà alternativa che altro non è che la REINCARNAZIONE, dopo il processo purificatore, in una vita degna.
    nell’induismo infatti vita e morte avvengono in proiezione futura della reincarnazione, dove ognuno raccoglie ciò che ha seminato: se nella vita mi comporto male, mi reincarnerò in un essere inferiore a me (ad esempio un cane), se mi comporto bene mi reincarno nella mia stessa persona o addirittura in qualcosa di SUPERIORE. perciò la vita deve essere vissuta al fine di raggiungere per lo meno il proprio stato attuale in una seconda vita.
    in questo caso i losties hanno commesso tutti degli errori che li hanno portati a doversi purificare per reincarnarsi in un’altra vita nella quale RICORDANO la vita precedente sull’ISOLA che è infatti REALE poichè si tratta di una SECONDA VITA, come già ho detto, in prospettiva della TERZA che vivono in quella che chiamiamo realtà alternativa.
    ecco come secondo me si spiega lost.
    E’ TUTTA FILOSOFIA, il progetto dharma e i nomi dei personaggi riconducibili a quello di alcuni importanti filosofi, ci fanno capire che bisogna pensarla in maniera più AMPIA.”

  17. attenzione : dopo che qualcuno ha consogliato la visione di questo film JACOB’S LADDER, di cui vi linko la trama,
    http://it.wikipedia.org/wiki/Allucinazione_perversa, ho notato infatti delle somiglianze con lost.. è soprattutto la parte che spiega il finale del film ( mi dispiace per chi non lha ancora visto,io compresa ), quando dice che il protagonista dopo vari flashback si rende conto di essere gia morto in passato ,e quando torna a casa trova il figlio morto da tempo,e che quindi si è sognato tutto nell’ultimo periodo..
    insomma è come se jack, sia davvero morto con la oceanic, e quando incontra il padre se ne rende conto.. e che quindi tutta la vita sull’isola sia stata immaginata !
    ma vabbe,non mi piace questa versione dei fatti, fa perdere importanza a tutta la storia precedente di viaggi nel tempo,dharma e blabla..
    ciaooooo

Rispondi