Media Player Classic Home Cinema: per i maniaci dell’HD

mediaplayer

Media Player Classic Home Cinema, nonostante la sua immagine spartana e sempliciotta, racchiude in se un ottimo player-multiformato in grado di visualizzare i nostri video sempre nel miglior modo possibile.

Il lettore è assolutamente consigliato per gli appassionati di HD (alta definizione), dato il professionale utilizzo dei codec per il rendering in output, ma si adatta tranquillamente a qualsiasi pc semplicemente lasciando l’opzione playback/output su “system default”.

Il player offre la completa possibilità di selezionare il rendering in output su tutti i modi possibili, a partire dalle vecchie configurazioni fino ad arrivare alle ultime (VMR9 renderless e EVR) utilizzate dagli esperti per la rimozione di tutte minime imperfezioni.

L’EVR (Enhanced Video Renderer) è il nuovo renderer Microsoft disponibile in due versioni:

– Filtro EVR, da utilizzare in DirectShow sotto XP, come qualunque altro renderer;
– Media Sink EVR, da utilizzare nel nuovo framework Media Foundation che è stato introdotto con Vista.

La caratteristica più importante di EVR è la capacità di mixare fino a 16 stream video. Il primo stream è chiamato stream di riferimento ed appare sempre come background del video. Gli altri stream, chiamati substream, vengono renderizzati sopra quello di riferimento, mediante uso del canale alpha, secondo un ordine di sovrapposizione specificato dall’ applicazione (il player) e modificabile interattivamente.Il VMR9 renderless (Video Mixing Renderer), comporta un aumento minimo del 20% dell’utilizzo CPU di sistema perché, come per EVR, andiamo a disabilitare la modalità overlay a favore di queste nuove funzionalità.

Per entrambe le modalità abbiamo bisogno di una scheda grafica con acceleratore grafico GPU con supporto alle API Microsoft DirectX Video Acceleration.Tornando a MPC HomeCinema, impostato nelle suddette modalità, permette di visualizzare tutte le statistiche sul flusso in modo da selezionare la modalità più adatta al nostro hardware e di eliminare l’effetto tearing (lacrima), che un vero intenditore più notare nei video DV.

Pieno di codec audio/video non vi darà mai problemi di incompatibilità. Troverete dal classico .avi al meno noto matroska (MKV) o RoQ; dall’ AAC, DTS, MPEG al FLV4, VP62, insomma di tutto di più! e come se non bastasse, i filtri possono essere aggiunti anche come esterni.

Inoltre questa versione del software differisce da quella standard (Media Player Classic) prodotta dalla Gabest poichè questa è stata modificata per poter dare il massimo rendimento con i filmati HD,mentre con i vari filmati LD o DVD la resa è praticamente identica.

Screenshot tratto dal film “Cars” riprodotto con Media Player Classic

Screenshot tratto dal film “Cars” riprodotto con Media Player Classic Home Cinema

:: SCARICA IL PROGRAMMA ::

CONDIVIDI
ARTICOLI CORRELATI
1 commento a “Media Player Classic Home Cinema: per i maniaci dell’HD”

Grazie del consiglio, perfetto come sempre

Inviato da Valeria D'Angelo il 4 novembre 2008 alle 12:18
Lascia un commento

Captcha - risolvi l\'operazione per inviare il commento * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.