OCR gratuito online con Free Online OCR

OCR è l’acronimo inglese di Optical Character Recognition ed è quel processo che permette di convertire un’immagine contenente testo, solitamente acquisite tramite scanner, in testo digitale modificabile con un normale editor tipo Word.

Il processo di riconoscimento ottico dei caratteri del documento è un processo complesso che spesso porta ad errori abbastanza grossolani di interpretazione corretta dei caratteri.

Esistono molti programmi di OCR a pagamento e anche alcuni gratuiti che svolgono il loro lavoro in modo decente.

Free Online OCR è invece un servizio su web che fa lo stesso lavoro ma senza obbligare ad installare nulla sul vostro computer.

Il processo è molto semplice. Selezionate il PDF da convertire e uplodatelo sul server del servizio.
Selezionate il formato con il quale verrà registrato il file di testo e alla fine del processo scaricatelo sul vostro pc.

Le caratteristiche sono:

Mantiene il layout e la formattazione della pagine originale
Trasforma PDF in DOC
In input accetta:  PDF, GIF, BMP, JPEG, TIFF o PNG
In output supporta  DOC, PDF, TXT o RTF
Rotazione automatica della pagina
Supporta anche immagini a bassa risoluzione

Ovviamente il servizio gratuito ha dei limiti: il peso massimo dei PDF da convertire è di 20 Mega. Se avete documenti più grandi dovrete per forza dividerli in pezzi da 20 Mb ciascuno.

Il processo di conversione è abbastanza lungo e non vi sono degli indicatori di avanzamento del processo.

Spesso, se le immagini, non hanno una qualità accettabile l’OCR viene effettuato con molti errori che poi dovrete sistemare manualmente una volta scaricato il file.

L’aspetto positivo è ovviamente che tutto avviene senza dover installare nulla e non esistono problemi di compatibilità: basta una connessione e un browser moderno.

Se volete provare Free Online OCR lo trovate qui

CONDIVIDI
ARTICOLI CORRELATI
2 commenti a “OCR gratuito online con Free Online OCR”

Mambrone, ha qualcosa a che fare con FreeOcr di Freeocr.net, che avevi postato tempo fa?

Inviato da John Bubuz il 7 aprile 2011 alle 15:49

si ma occhio a dargli in pasto documenti riservati…

Inviato da Max il 7 aprile 2011 alle 16:10
Lascia un commento

Captcha - risolvi l\'operazione per inviare il commento * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.