La notizia è di quelle che potrebbero far tremare le compagnie telefoniche mobili: Google sbarca in Spagna con un suo servizio di telefonia mobile.

Detta così la notizia potrebbe sembrare che Google abbia creato una sua propria rete di ripetitore nella penisola iberica.

In realtà Google si appoggia alle compagnie già presenti in Spagna Movistar, Vodafone, Orange e Yoigo fornendo quindi ai propri futuri clienti solo un supporto di assistenza.

Questo tipo di operatori viene denominato MVNO (Mobile Virtual Network Operator): operatori che sfruttano, ovviamente pagando, la struttura pre-esistente di altri operatori offrendo servizi dedicati.

Tutto dipenderà dal successo dell’operazione in Spagna. Se i servizi offerti dal gigante di Mountain View porteranno clienti ad abbandonare gli altri operatori nulla potrebbe impedire a Google di installare una propria rete di ripetitori sul territorio diventando a tutti gli effetti un vero e proprio concorrente sul mercato.

Ormai è chiara la strategia della grande G che dietro al suo famoso motto ‘Don’t Be Evil’ nasconde mire sempre più espansionistiche in tutti i rami di business.

Staremo a vedere… intanto le grandi compagnie telefoniche sono avvisate!

Maggiori informazioni qui

1 commento

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.